Mytaxi e Floome, l’alcol test si fa smart(phone)

mytaxiwebMytaxi, azienda leader in Europa per la chiamata taxi tramite app, avvia una partnership strategica con Floome, innovativa startup veneta che ha sviluppato un dispositivo in grado di trasformare lo smartphone in un rilevatore di tasso alcolico. Una volta soffiato in questo dispositivo, che presenta gli stessi sensori utilizzati negli etilometri delle forze dell’ordine, viene misurata la concentrazione di alcol presente nel sangue e inviato il risultato direttamente allo smartphone. Se l’app mostra una schermata rossa dopo il test, il tasso alcolico è oltre il limite consentito dalla legge dello Stato in cui ci si trova. E in questo caso, tra le alternative “virtuose” fornite da Floome, oltre a ristoranti dove fermarsi a mangiare qualcosa nei paraggi prima di rimettersi alla guida, o a chiamare un amico per un passaggio, verrà anche segnalata la possibilità di utilizzare mytaxi per proseguire il viaggio. “Siamo orgogliosi della partnership con Floome - conferma Barbara Covili, General Manager di mytaxi Italia. “Il nostro sodalizio dimostra, ancora una volta, come la tecnologia possa servire a innovare il settore, introducendo servizi utili per gli utenti a supporto di questioni importanti come la guida sicura e la sicurezza stradale”. Inoltre, fino a fine maggio, Floome fornirà un codice dedicato ai suoi utenti: una volta inserito nella app di mytaxi, si trasformerà in un voucher di 20 euro per la prima corsa.

2016, Arval centra tutti gli obiettivi

ArvalA fine 2016 la flotta Arval conta 1.028.142 veicoli, l'8.4 per cento in più rispetto al 2015, e supera ampiamente l’obiettivo iniziale del 6 per cento. Questa rilevante crescita è stata sostenuta sia da mercati storici e consolidati (Italia, Francia, Gran Bretagna e Spagna) sia da aumenti a doppia cifra in Paesi come Austria (+15 per cento), Brasile (+14), Ungheria (+10), Lussemburgo (+13), Polonia (+15) e Repubblica Ceca (+19 per cento). Un altro elemento determinante è stata la sempre più ampia cooperazione con Retail Banking del Gruppo BNP Paribas, l’International Business Office, che gestisce i grandi clienti internazionali, e SME Solutions, che si rivolge ai liberi professionisti e alle piccole e medie imprese. Nello scorso anno si è raggiunto anche un altro traguardo: il completamento del processo d’integrazione a livello europeo di GE Fleet Services, acquistata da Arval alla fine del 2015, che ha comportato l’acquisizione di oltre 160.000 veicoli in 12 Paesi. Arval sta anche consolidando la propria posizione in America Latina, a seguito dell’acquisizione di Relsa, in Brasile, e grazie all’alleanza con lo stesso gruppo in Perù.

Credits :: Privacy Policy :: Cookie policy

Casa Editrice la fiaccola srl - Via Conca del Naviglio 37, 20123 Milano - Partita IVA: 00722350154