L’usato a dicembre e nel 2011

Il mercato dell’usato lordo (ossia con le minivolture – le permute che poi i commercianti venderanno ai clienti finali) a dicembre ha segnato una flessione in volume del 6,38%. Se consideriamo l’intero anno arriviamo a oltre 4.571.000 passaggi, contro quasi 4.545.000 del 2010, con una crescita dello 0,59%. Analizzando i valori assoluti, dicembre di quest’anno ha registrato 26.340 passaggi in meno rispetto a dicembre 2010. Mentre il cumulato gennaio-dicembre 2011 è positivo per 26.664 passaggi rispetto all’intero 2010. Secondo Franco Oltolini direttore generale di CarNext (società specializzata nella vendita di vetture usate provenienti dalle flotte in noleggio a lungo termine di LeasePlan Italia – www.carnext.it) “Il 2011 è stato contraddistinto fino ad agosto da un’alternanza di mesi con segno positivo e negativo. Poi da settembre fino a dicembre i risultati sono stati ogni mese con il segno negativo. Il clima di incertezza sulla situazione finanziaria futura del paese ha prodotto un inevitabile periodo di “riflessione sui consumi”. Bisogna considerare, inoltre, altri fenomeni chiave tra cui il minore afflusso delle permute dovuto alla depressione del mercato del nuovo che ha determinato minore disponibilità di offerta di prodotto usato, e l’impatto negativo dei diversi provvedimenti legislativi tra cui l’inasprimento dell’IPT e l’aumento delle accise sulla benzina. Nonostante ciò il mercato dell’usato ha retto producendo un risultato annuale lievemente positivo”. Nel mese di dicembre solo 3 brand sui 15 analizzati hanno registrato un incremento di volumi di usato: meglio di tutti ha fatto Citroen (+4,41%) seguita da Nissan (+2,99%) e da Peugeot (+2,55%). Tutti gli altri brand hanno registrato performance negative; tra questi spiccano Alfa Romeo (-19,53%) e Bmw (-15,23%). Nell’intero anno 2011 la maggior parte dei brand ha fatto registrare risultati positivi ad eccezione del costruttore nazionale che con Fiat, Alfa Romeo e Lancia ha perso il 2,67%, di Bmw (-7,03%), di Mercedes (-3,10%) e di Smart (-2,89%). Citroen è la Casa che ha fatto registrare i risultati migliori (+11,84%), seguita da Nissan (+11,71%) e da Ford (+11,04%). Il brand Fiat resta il più venduto con il 25%, seguito da Volkswagen e da Ford con il 7%.

Elena Cortesi nuovo Direttore di Ford Europa

Elena CortesiDal 1 Febbraio 2012 Elena Cortesi assumerà l’incarico di Direttore Social & Earned Media in Ford Europa, riportando direttamente al Vice Presidente C&PA di Ford Europa. In questa nuova posizione Elena coordinerà l’ attività di comunicazione per lo sviluppo del marchio Ford soprattutto nel nuovo mondo dei consumer and social media, per migliorare la reputazione del marchio e continuare a far crescere la percezione dell’ovale blu nella testa dei consumatori europei. Elena guiderà anche il lavoro del team integrato Marketing/Pubbliche Relazioni che da un anno lavora per costruire tanti contenuti da comunicare nel grande mondo della Rete. Approdata in Ford Italia nel 2000, Elena è stata Area Manager a Bologna, Direttore CMA, Responsabile Flotte Remarketing & Usato, e dal 2006 ricopre il ruolo di Direttore Pubbliche Relazioni. La nomina di Elena Cortesi è un’altra grande dimostrazione che l’Italia cresce in Europa, ovvero che la Ford Italia continua a partecipare attivamente al futuro della Ford in Europa. La nomina del nuovo Direttore Pubbliche Relazioni Ford Italia sarà formalizzata entro il 1 Febbraio prossimo, data di inizio del nuovo incarico per Elena Cortesi a Colonia.

Credits :: Privacy Policy :: Cookie policy

Casa Editrice la fiaccola srl - Via Conca del Naviglio 37, 20123 Milano - Partita IVA: 00722350154